Note di variazione IVA nel concordato preventivo

Dec 7, 2021

Articoli
SCRITTO DA: Studio Guidotti & Associati Dottori Commercialisti e Avvocati
L'Agenzia delle Entrate ha chiarito che in caso di concordato preventivo la nota di variazione può essere emessa solo quando è definitivamente accertata l'infruttuosità della procedura.

L'Agenzia delle Entrate, nella risposta all’interpello n. 801/2021, ha chiarito che in caso di concordato preventivo e, dunque,  di  procedura  concorsuale,  la  nota  di  variazione  può  essere  emessa  solo  quando  è  definitivamente accertata l'infruttuosità della procedura. Per individuarla sarà necessario fare riferimento non solo al decreto di omologazione del concordato che chiude il concordato, ma anche al momento in cui il debitore adempie gli obblighi assunti nel concordato stesso

Condividi il contenuto
Designed by Digiway Srl - Powered by HCL Domino

Informativa Cookie

Questo sito utilizza cookie per fornire servizi che migliorino l’esperienza di navigazione degli utenti : - Utilizziamo cookie di navigazione anonimi, necessari per consentire agli utenti di navigare correttamente, utilizzare tutte le funzionalità ed accedere ad aree sicure. - Utilizziamo cookie analitici in forma esclusivamente anonima per capire meglio come i nostri utenti utilizzano il sito web, per ottimizzare e migliorare il sito, rendendolo sempre interessante e rilevante per gli utenti. - Non vengono usati cookie statistici di preferenza dell'utente. Ulteriori informazioni di dettaglio sono disponibili consultando il documento di informativa cookie.